Si sono conclusi i lavori di selezione delle candidature del premio di residenza della Fondazione Museo Montelupo riservato ad artisti under 30 per il progetto Cantieri Montelupo, arte contemporanea, ceramica e relazione a cura di Christian Caliandro.

La commissione che ha esaminato le candidature pervenute entro la scadenza del 17 luglio è composta da Benedetta Falteri, direttore della Fondazione Museo Montelupo, Christian Caliandro, curatore e direttore artistico del progetto, Serena Fineschi ed Elena Bellantoni, artiste dei Cantieri Montelupo.

La vincitrice del premio di residenza è Elisa Merra (1999), nata a Cerignola (Foggia), che vive e lavora attualmente tra Torino e Bologna dove è iscritta al Biennio di Pittura Arti Visive, dopo avere frequentato, tra il 2018 e il 2021, il corso di pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Foggia, conseguendone il diploma.

Il progetto proposto riguarda la creazione di un’istallazione sonora ispirata al Pozzo dei Lavatoi, lo scavo archeologico urbano da cui è letteralmente riemersa la storia della ceramica di Montelupo. Un lavoro in cui strumenti in ceramica propagheranno suoni ispirati all’acqua, alla natura e alla ceramica. Queste ultime sonorità saranno frutto di un lavoro collettivo realizzato durante le due giornate di workshop.

Secondo la commissione “La proposta di Elisa Merra riesce a fondere in maniera innovativa e originale la dimensione sonora, quella performativa e quella relazionale con l’elemento materiale della ceramica. Inoltre il progetto, fortemente connesso alla comunità e al territorio, si presenta ricco di potenziali sviluppi e direzioni.

Il percorso di Elisa Merra prevederà un periodo di residenza a Montelupo Fiorentino dal 10 al 18 settembre 2022, in cui l’artista collaborerà con le aziende e le realtà del territorio. Sabato 10 settembre 2022 dalle 9:30-13:00 e 15:00 – 18:30 e domenica 11 settembre 2022 in orario 9:30 – 13:00 si terranno due giornate di workshop aperte a chiunque voglia sperimentare il lavoro corale dell’artista. E’ possibile prenotarsi ai seguenti contatti 0571 1590300 – info@museomontelupo.it.

CANTIERI MONTELUPO – IL PROGETTO

Cantieri Montelupo è il progetto di residenze artistiche, curato da Christian Caliandro, organizzato e sostenuto dalla Fondazione Museo Montelupo Onlus e dal Comune di Montelupo Fiorentino per la rassegna Cèramica OFF, il programma di residenze, workshop, mostre, performance e visite programmato per l’estate 2022.

Il termine “cantieri”, scelto anche in questa seconda edizione per designare il programma di residenze artistiche dell’estate 2022, descrive il carattere sperimentale dei processi che esso intende attivare. Gli artisti coinvolti, infatti, sono chiamati ad avviare una collaborazione con alcune realtà formative, artigianali e imprenditoriali del territorio, con cui condividere il loro metodo e il loro approccio creativo.

Nella sua interezza, il progetto si fonda sul tentativo di favorire l’emersione di dinamiche impreviste e inattese. Il fine di questo lavoro collettivo è quello di favorire l’incontro, l’integrazione, la valorizzazione delle capacità del territorio e la sperimentazione di nuovi linguaggi, attraverso il dialogo e la costituzione di una relazione paritaria e biunivoca. Questa forma di arte, totalmente aperta, vive nel rapporto con gli individui, con la comunità e con il territorio: è un’esperienza interiore e, al tempo stesso, un’esperienza vissuta insieme ad altri.

Pertanto, la comunità di Montelupo e, in generale, dei partecipanti ai Cantieri, è coinvolta da un percorso che si integra nel processo delle residenze, guidato dal curatore. Il progetto è infatti articolato in workshop intensivi, incontri informali, interventi urbani, che saranno documentati con un “diario collettivo”, una raccolta di impressioni e di scritti, di immagini e di video, fino al momento della restituzione degli esiti dei progetti.

Nell’edizione 2022 sono state coinvolte due artiste visive, Elena Bellantoni (Vibo Valentia, 1975) e Serena Fineschi (Siena, 1973), tra le autrici più interessanti a livello nazionale, e molto interessate a una collaborazione con il territorio per esplorare le possibilità di espansione della loro ricerca attraverso la ceramica. Un terzo artista, under 30, è invece selezionato dal Curatore e dalla Fondazione Museo Montelupo attraverso una call pubblica, che prevede la partecipazione al programma di residenza, la produzione di un workshop e la restituzione degli esiti del progetto attraverso la mostra e il catalogo dei Cantieri, programmati per l’autunno 2022.

L’artista selezionato per Settembre si impegna a tenere un primo workshop della durata di due giorni (dedicato alla presentazione della propria ricerca artistica e all’elaborazione dell’idea progettuale), seguito da una residenza nei giorni successivi dedicata allo sviluppo del progetto in collaborazione con una o più realtà artigianali e imprenditoriali del territorio, legate alla ceramica e dalla presentazione finale dei risultati. La realizzazione delle opere verrà portata avanti nelle settimane seguenti dagli artigiani, ed entrerà a far parte a fine anno della mostra dedicata al progetto insieme ai lavori delle prime due artiste invitate

La Commissione e il Museo della Ceramica di Montelupo ringraziano tutti gli artisti che hanno partecipato alla OPEN CALL.

Tags:

Lascia un commento