Da venerdì 15 giugno a domenica 17 giugno Montelupo Fiorentino sarà… Cèramica!

Scopri tutti gli eventi, le mostre, le installazioni, i laboratori, i convegni, le performances, la musica dal vivo.

Luoghi da scoprire, oggetti da acquistare, musica da ascoltare, arte da vedere.

Consulta il sito www.festaceramica.it

 

Siamo lieti di annunciare i finalisti delle due call indette per giovani artisti under 30 in occasione della 26a edizione di Céramica.

I giovani artisti UNDER 30 selezionati si proporranno con diversi medium: dalle sculture, alle installazioni, alle performance di ceramica contemporanea in spazi espositivi INDOOR & OUTDOOR.

I cinque finalisti sono:

GENNAIOLI ANITA e ALESSANDRO DELLARA
BONO GIULIA ALBA CHIARA e TURRISI ELENA
TASSO FABIO
TIANTIAN LEI
BARUCCI ANDREA

I dieci finalisti della Prima Edizione del Premio Daily Sculpture sono:

BEDNORZ KAROLINA
CALUGI FRANCESCA
GENNAIOLI ANITA
IALLORENZI FEDERICO E ALESSANDRO HOFFMANN
MARCOLIN MIRKO
MICCIO REBECCA
PAGANELLI LORENZO
POLLONIATO GIULIO
SASSO CLAUDIA
BARUCCI ANDREA

Durante Céramica infatti le loro opere troveranno posto nel centro storico della piccola città e, proprio durante la manifestazione, sarà premiato il vincitore del premio Daily Sculpture, che riceverà un riconoscimento in denaro oltre alla possibilità di produrre una propria opera a Montelupo.

In vista della Festa della Ceramica siamo andati a trovare Andrea Salvatori direttamente in bottega, dove sta realizzando il pezzo che sarà installato in Piazza della Libertà. Ne abbiamo approfittato per curiosare e fargli qualche domanda.

Come nasce questo il progetto “Il grande testone”?

Su invito di Matteo Zauli, sto svolgendo qui a Montelupo una residenza d’artista. Il primo giorno ho visitato il museo della ceramica, veramente stupendo e incentrato sulle ceramiche toscane del Cinquecento, tra cui ci sono anche pezzi che erano stati commissionati dalla famiglia de I Medici. Poi sono venuto qui al laboratorio di Tuscany Art e sono rimasto affascinato dall’enorme forno che possiedono.

Andre Salvatori e il grande testone all’interno della bottega di Tuscany Art

 

Quindi da una parte il legame con Firenze, la città rinascimentale per eccellenza, dall’altra la possibilità di realizzare “qualcosa di grande”.

Inoltre conosco bene la zona di Impruneta, nota per la produzione di enormi orci di terracotta rossa che possiamo vedere anche qui a Montelupo.

Quindi, queste tre suggestioni mi hanno subito fatto pensare a una grande testa in terracotta rossa del David di Michelangelo.

Perché proprio il David?

Prima di tutto il David non è più solo un’opera d’arte, ma è un’icona, simbolo di Firenze. Rappresenta la classicità, ma oramai è anche oggetto quotidiano che viene riproposto nelle più svariate funzioni nei tanti negozi di souvenir. Inoltre, nel mio passato ho già lavorato con la figura del David di Michelangelo, riproponendolo come oggetto al limite del kitsch.

Sì, fa parte della caratteristica intrinseca del mio lavoro: sempre al confine tra oggetto quotidiano e kitsch. Ribaltato e svuotato, il testone diventa contenitore, esattamente come l’orcio.

Quali sono state le difficoltà nel lavorare una testa di David così grande?

La prima difficoltà la ebbi coi primi lavori con questa immagine: avevo bisogno di una riproduzione fedele in scala uno a uno della testa del David, con cui fare un calco per le mie creazioni. Ne trovai una all’accademia di Carrara, ma mi dissero che non potevo usarla. Poi la trovai a Faenza in un’antica scuola di disegno la cui modellistica è passata di proprietà al Museo internazionale delle Ceramiche. Lì mi conoscono molto bene e hanno acconsentito al prestarmela. Quindi ho realizzato uno stampo in scala uno a uno e dopo, grazie alla ditta WASP, l’abbiamo scannerizzato, ingrandito; per costruire il grande testone abbiamo realizzato un enorme calco con la stampante 3D.

Che significato ha per te il “copiare” un altro artista?

Tanti artisti l’hanno fatto prima di me, Parmiggiani, Paolini… La copia è una fase importante del processo di creazione per un artista contemporaneo. Alla fine il calco dà una prima bozza (anche se fedele) poi ovviamente c’è la mia interpretazione: tutte le rifiniture e i dettagli vengono fatti a mano aggiungendo o togliendo terracotta, ad esempio, tornando anche alla domanda sulle difficoltà, solo ora ho capito come dare spessore e volume ai riccioli di David.

Che rapporto hai con la materia?

Io ho sempre lavorato la terracotta. Vengo da Faenza, ho fatto l’istituto d’arte lì perché mi interessava la scultura in ceramica, sicuramente il contesto faentino mi ha inconsapevolmente indirizzato.

Successivamente ho proseguito gli studi all’accademia di belle arti a Bologna, dove non c’era la ceramica ma ho approfondito altri materiali. Nel frattempo ho conosciuto Bertozzi e Casoni e loro sono stati i miei maestri, era proprio come andare a bottega nel Cinquecento, sono stato il loro assistente fino a pochi anni fa. Sicuramente non mi sento limitato dalla materia, riesco a fare tutto quello che ho in mente. È proprio il mio mezzo per fare quello che ho in testa.

Andrea Salvatori spiega come fare i riccioli del David all’artigiano della bottega che lo assiste

Se la terracotta fosse una persona che carattere avrebbe?

Ostia! domanda difficile, ci provo… direi affabile perché si lascia modellare, con cui si sta bene insieme soprattutto inizialmente appena la conosci, poi però può riservare sorprese e dipende da come tu la tratti, diciamo che è anche suscettibile, se se la prende tira certi creponi…!

Quanto tempo ci vorrà per finire il testone?

Ci stiamo impiegando 2 settimane per realizzarlo, poi 4 giorni di essiccazione e infine 4 giorni di cottura in forno.

Come ti stai trovando con il laboratorio che ti ospita?

Sono tutti molto disponibili, si sono buttati subito sul progetto. Luca Vanni è molto ottimista e mi assiste soprattutto per la parte tecnica, poiché questa ceramica che sto usando qui è un po’ diversa da quella che uso di solito, ma appunto c’è Luca che mi dà una mano!

All’interno del grande testone cosa ci sarà?

L’idea è poter vedere il David da un punto di vista alternativo, mai visto finora. Quindi all’interno del grande testone si nasconderanno piccole sorprese, come è nel mio stile… Una prima ipotesi è smaltarlo con un colore ad effetto ma è ancora tutto work in progress… Se vuoi, te lo dico cosa ho in mente ma non lo svelare nell’intervista perché deve esserci la sorpresa…

E dopo il segreto confidatomi sottovoce, mi saluta con le mani sempre impastate di creta, perché lui non ha mai smesso di lavorare mentre io gli facevo insolite domande.

Elena Janniello

ATTENZIONE: le scadenze per le CALL Artisti Under 30 (Indoor & Outdoor)

e per la Mostra Mercato FORMAE sono state prorogate al 30 aprile!

CèRAMICA è la rassegna annuale che la città di Montelupo Fiorentino dedica al suo prodotto di eccellenza.  Nata nel 1992 con l’impegno di promuovere tradizione, cultura, arte e ricerca attraverso il mondo dell’artigianato e del design, è giunta alla sua 26a edizione.

Il tema di questa edizione, LA CERAMICA OGGETTO DELLA VITA QUOTIDIANA, sarà sviluppato con la direzione artistica della Fondazione Museo Montelupo e i contributi curatoriali di Matteo Zauli per l’arte contemporanea e di Federica Preto per l’alto artigianato artistico e il design. Il Centro Ceramico Sperimentale e il Museo della Ceramica di Montelupo, con la collaborazione di Gabriele Migliori e Giada Cerri, realizzeranno un allestimento inedito e scenografico dedicato alla Ceramica di Montelupo, in un percorso ideale di tradizione, attualità e innovazione.

Come partecipare a Cèramica 2018:

1) CALL PER ARTISTI UNDER 30∗

Sezione arte contemporanea a cura di Matteo Zauli. Il Quartiere Cantiere_centro storico. La ceramica tra riferimenti oggettuali e progetto artistico

La Call pubblicata dalla Fondazione prevede la partecipazione ad una o a entrambe le seguenti misure riservate ad artisti (o gruppi di artisti) di età inferiore ai 30 anni ∗ (sono ammessi i nati dal 01/01/1988):

  1. Partecipazione alla 26a edizione di Cèramica (Montelupo Fiorentino, 15-17 giugno 2018) mediante l’allestimento di sculture, installazioni, performance di ceramica contemporanea in uno spazio espositivo (fondo commerciale vuoto o altro spazio, anche esterno compatibilmente con i progetti proposti) messo a disposizione gratuitamente dal promotore nell’area del centro storico pedonalizzato dedicata all’arte contemporanea con la curatela di Matteo Zauli – NUOVA scadenza 30 aprile 2018 . Regolamento specifico di partecipazione dettagliato all’articolo 4) del bando.

    Benefits per i progetti selezionati:

  • Disponibilità gratuita dello spazio assegnato.
  • Contributo forfettario lordo alla produzione/allestimento di euro 750,00.
  • Segnalazione del progetto nel programma della manifestazione.
  • Valore complessivo dei contributi in denaro previsti dalla misura 1) Euro 6000,00.
  1. Partecipazione alla 1a edizione del concorso ceramico Premio cèramica under 30 Daily sculpture|scultura quotidianascadenza 10 maggio 2018. Regolamento specifico di partecipazione dettagliato all’articolo 5) del bando.

    Benefits per i progetti selezionati:

  • Partecipazione alla mostra collettiva del premio dal 15 al 17 giugno 2017 per un massimo di 40 lavori selezionati dalla Commissione.
  • Pubblicazione del catalogo (cartaceo e/o multimediale) per un massimo di 40 lavori selezionati dalla Commissione.
  • Premio in denaro di euro 2.500,00 lordi per il progetto vincitore selezionato dalla Commissione.
  • Possibilità di produrre gratuitamente un proprio lavoro in una manifattura ceramica di Montelupo Fiorentino per il progetto vincitore selezionato dalla Commissione. Eventuali altre menzioni o riconoscimenti saranno comunicati successivamente.

Link al bando e alle domande di partecipazione per la CALL under 30.

2) CALL PER ARTIGIANI E DESIGNER DELL’AUTOPRODUZIONE

Sezione alto artigianato artistico e design a cura di Federica Preto. ARCHETIPI – Per una biografia degli oggetti quotidiani
Il Comune di Montelupo ha pubblicato la CALL per la selezione degli operatori della mostra mercato “FORMAE – Mostra mercato di alto artigianato & design ceramico”, collocata per questa edizione nel Viale Umberto I, alle porte del parco urbano della Villa Medicea dell’Ambrogiana.

Gli artigiani e i designer selezionati per la partecipazione alla Mostra Mercato riceveranno la disponibilità gratuita di uno spazio espositivo  e di vendita omogeneo con il progetto allestitivo della manifestazione, previsto in struttura al coperto di moduli di ca 8-9 mq, posizionato all’esterno, comprensivo di corrente elettrica 1 kw. Ai soggetti selezionati, sarà inoltre riservato un rimborso economico per spese di alloggio e vitto sostenute nel periodo dal 15 al 17 giugno.

La nuova scadenza della Call è per il 30 APRILE 2018.

Link al bando e alla modulistica di partecipazione per la CALL FORMAE (link esterno_sito Comune di Montelupo).

 

3) CALL Cèramica for KIDS

Una terza CALL è rivolta ad  associazioni, soggetti e agenzie, operativi nel settore educativo e dell’animazione per bambini, invitate a presentare la propria manifestazione di interesse per la partecipazione al programma di animazione e didattica rivolto ai piccoli visitatori della 26a edizione di Cèramica.

Selezione progetti di Didattica e Laboratori per bambini

Gli operatori selezionati per la partecipazione al progetto riceveranno la disponibilità gratuita di uno spazio previsto in struttura temporanea al coperto, posizionato all’esterno, comprensivo di corrente elettrica 1 kw, in Piazza Vittorio Veneto 11, destinata ad ospitare la programmazione didattica rivolta a bambini e ragazzi. Tutte le iniziative finanziate dal presente bando dovranno tenersi nella struttura suddetta.  La scheda tecnica dello spazio espositivo e della soluzione allestitiva di base scelta dal Promotore verrà fornita successivamente alla selezione. Ai soggetti selezionati, sarà inoltre riservato un corrispettivo economico al lordo di imposte e ritenute, di Euro 1500,00 a copertura dell’intera durata della manifestazione. Per progetti che interessano una durata inferiore, il contributo è rideterminato proporzionalmente. Nel caso in cui siano previste delle tariffe al pubblico per la partecipazione ai laboratori, il contributo dell’organizzatore viene decurtato del 40% fino ad esaurimento delle risorse disponibili sul bando, che ammontano ad euro 5.000,00.
La scadenza per la presentazione del proprio progetto è il 30 aprile 2018

Link al bando e alla modulistica di partecipazione per la CALL LABORATORI (link esterno_sito Comune di Montelupo).

Per domande o chiarimenti rivolgersi alla Segreteria via e-mail:

Rif. Dott.ssa Giulia Corbo
g.corbo@museomontelupo.it
Museo della Ceramica
0571/51087 – 51352

 

ATTENZIONE: la scadenza per la CALL Artisti Under 30∗ (Indoor & Outdoor) è stata prorogata al 30 aprile!

La Fondazione Museo di Montelupo Onlus, in collaborazione con il Comune di Montelupo Fiorentino e con la curatela di Matteo Zauli, nell’ambito delle azioni intese alla promozione della ceramica contemporanea, promuove un bando (CALL) multimisura rivolto ad artisti under 30∗ (sono ammessi i nati dal 01/01/1988) del territorio nazionale e internazionale per la partecipazione alle iniziative della 26a edizione di Cèramica (Montelupo Fiorentino, 15-17 giugno 2018).

Il Tema di Cèramica 2018 è la Ceramica oggetto della vita quotidiana.

La partecipazione al bando avviene per una o per entrambe le seguenti misure:

  1. Partecipazione alla 26a edizione di Cèramica (Montelupo Fiorentino, 15-17 giugno 2018) mediante l’allestimento di sculture, installazioni, performance di ceramica contemporanea in uno spazio espositivo (fondo commerciale vuoto o altro spazio, anche esterno compatibilmente con i progetti proposti) messo a disposizione gratuitamente dal promotore nell’area del centro storico pedonalizzato dedicata all’arte contemporanea con la curatela di Matteo Zauli – NUOVA scadenza 30 aprile 2018. Regolamento specifico di partecipazione dettagliato all’articolo 4) del bando.

Benefits per i progetti selezionati:

Disponibilità gratuita dello spazio assegnato.

Contributo forfettario lordo alla produzione/allestimento di euro 750,00.

Segnalazione del progetto nel programma della manifestazione.

Valore complessivo dei contributi in denaro previsti dalla misura 1) Euro 6000,00.

  1. Partecipazione alla 1a edizione del concorso ceramico Premio cèramica under 30 Daily sculpture|scultura quotidiana – scadenza 10 maggio 2018. Regolamento specifico di partecipazione dettagliato all’articolo 5) del bando.

Benefits per i progetti selezionati:

Partecipazione alla mostra collettiva del premio dal 15 al 17 giugno 2017 per un massimo di 40 lavori selezionati dalla Commissione.

Pubblicazione del catalogo (cartaceo e/o multimediale) per un massimo di 40 lavori selezionati dalla Commissione.

Premio in denaro di euro 2.500,00 lordi per il progetto vincitore selezionato dalla Commissione.

Possibilità di produrre gratuitamente un proprio lavoro in una manifattura ceramica di Montelupo Fiorentino per il progetto vincitore selezionato dalla Commissione.

La CALL è aperta alle seguenti categorie di partecipanti, di età inferiore a 30 anni:

a) artisti della ceramica;

b)studenti di Licei Artistici, Istituti d’Arte nonché facoltà universitarie del settore, associazioni e/o scuole di ceramica.

La candidatura può essere fatta singolarmente o in gruppo, con l’indicazione del capofila responsabile del progetto, ma in ogni caso ciascun partecipante potrà avanzare una sola proposta per ciascuna misura prevista dalla CALL. Nel caso di partecipazione collettiva è richiesto che tutti i partecipanti al progetto siano in possesso del requisito di età previsto dal bando.

Il bando è rivolto a persone fisiche e giuridiche, purché in possesso dei seguenti requisiti:

-assenza di contenzioso con l’Amministrazione Comunale di Montelupo Fiorentino;

-inesistenza di situazioni pregiudizievoli o limitative della capacità contrattuale con la Pubblica Amministrazione;

-assenza violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento di imposte e tasse;

-assenza di infrazioni debitamente accertate in materia di sicurezza o altri obblighi derivanti da rapporti di lavoro.

Requisito fondamentale per la partecipazione al progetto è inoltre l’utilizzo della ceramica e la centralità della stessa (con libertà di forme artistiche, tecniche, produttive e stilistiche). E’ accettata la commistione di altri materiali purché sia presente l’elemento ceramico.

Scarica il bando, dove potrai trovare i regolamenti di entrambe le misure

Modelli per la partecipazione:

Allegato A) Domanda di partecipazione misura 1 pdf

Allegato A) Domanda di partecipazione misura 1 doc

Allegato B) Domanda di partecipazione misura 2 pdf

Allegato B) Domanda di partecipazione misura 2 doc

Per domande o chiarimenti rivolgersi alla Segreteria via e-mail:

Rif. Dott.ssa Giulia Corbo

g.corbo@museomontelupo.it

Museo della Ceramica

0571/51087 – 51352

Responsabile del progetto:

Dott.ssa Benedetta Falteri

Direttore Fondazione Museo Montelupo Onlus