Sarà aperto il primo venerdì del mese dalle 14.00 alle 18.00 e il terzo sabato di ogni mese dalle 9.00 alle 13.00.

Dopo il Museo della ceramica riapre le porte anche il Museo Archeologico di Montelupo Fiorentino sabato 1 maggio. 

La struttura, gestita dalla cooperativa Ichnos rimarrà aperta tutti i primi venerdì del mese dalle 14.00 alle 18.00 e il terzo sabato del mese dalle 9.00 alle 13.00.

Saranno poi organizzati eventi e attività a tema a cui sarà possibile accedere su prenotazione. 

Il museo archeologico rappresenta un unicum sul territorio, un luogo affascinante per riscoprire le origini del territorio.

Il materiale esposto e i pezzi in deposito ammontano a circa 3.000 reperti, di diversa origine. La realizzazione del Museo Archeologico ha consentito di attribuire una fisionomia museale definita a materiali di grande importanza, frutto di oltre trent’anni di ricerche effettuate nel cuore della Toscana Settentrionale.
Il centro espositivo, per la sua storia, ha una fisionomia peculiare che lo distingue da gran parte dei musei civici della Toscana e di altre regioni italiane, in ordine alla spiccata estensione geografica e all’importante cronologia di riferimento. In esso, infatti, sono esposti resti provenienti da oltre 160 stazioni preistoriche, i reperti protostorici degli insediamenti capannicoli del Valdarno, le prime tracce del popolamento e dei centri etruschi d’altura, la colonizzazione romana e le conseguenti radicali trasformazioni impresse al territorio, la lunga transizione al Medioevo e la nascita dei nuovi insediamenti che supportarono il miracolo della Firenze rinascimentale.

Per informazioni:  +39 0571 541547 –info@museomontelupo.it

Tags:

Lascia un commento