Mission e storia

Fondazione Museo Montelupo Onlus

La Fondazione Museo Montelupo nasce nel 1989 per iniziativa del Comune di Montelupo Fiorentino, del Gruppo Archeologico Montelupo e del Cav. Del Lavoro Vittoriano Bitossi. Con l’ultima modifica statutaria, avvenuta nel 2014, la Fondazione Museo Montelupo ha acquisito la qualifica di Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale.

La Mission

La Fondazione, per il tramite di una gestione connotata da un esteso rapporto con il territorio, persegue la valorizzazione, promozione e gestione del Museo Montelupo e del patrimonio culturale, per collocare il Museo nel sistema di relazioni con le istituzioni locali, regionali, nazionali, internazionali e la cittadinanza, nel ruolo di effettivo punto di programmazione, fruizione, indirizzo e coordinamento delle attività culturali, nonché di approfondimento per ogni aspetto inerente la ceramica, utilizzando tutte le sinergie e collaborazioni. Persegue la tutela dei beni culturali, la diffusione della cultura attraverso attività museali, espositive, divulgative, di ricerca, di comunicazione, didattica e formazione da realizzarsi con il sistema culturale e formativo del territorio.

La Fondazione mira ad essere veicolo di espressione e comunicazione delle risorse museali, culturali ed archeologiche di Montelupo, al fine di costruire, a partire dalla valorizzazione, comunicazione e internazionalizzazione delle risorse museali, opportunità di sviluppo economico, sociale, civile e culturale per il territorio.

La Fondazione è centro di ideazione e promozione di cultura e tende altresì alla realizzazione di un polo culturale-turistico che non si esaurisce nel territorio di appartenenza, ma che, con particolare riferimento alla rete delle Strade della Ceramica in Toscana e alle Associazioni Italiana ed Europea delle Città della Ceramica, mira alla realizzazione di azioni promozionali sinergiche e condivise. Stimola e sostiene la creatività e l’innovazione, promuovendo, tra le altre finalità, progetti e iniziative di promozione dell’arte contemporanea in collaborazione con i soggetti istituzionali, i poli formativi e i musei d’impresa.

Storia

Fino dalla sua costituzione, la Fondazione Museo Montelupo ha affiancato l’Amministrazione Comunale nelle fondamentali attività di conservazione, restauro, ricerca e scavo archeologico e valorizzazione del patrimonio museale.

Di seguito le realizzazioni più significative:

Contributo a realizzazioni museali e fruibilità dei siti archeologici:

1989 Museo Archeologico e della Ceramica di Montelupo
2006 Apertura del sito archeologico della Villa Romana del Vergigno
2007 Allestimento del Museo Archeologico di Montelupo
2008 Allestimento del Museo della Ceramica nella ex scuola Corradini
2014 Riallestimento del Museo della Ceramica di Montelupo

Produzioni editoriali:

Le Ceramiche della Farmacia di S. Marco a c. di Fausto Berti, catalogo mostra
La Farmacia di Santa Maria Novella a c. di Fausto Berti, catalogo mostra
Le Ceramiche della Farmacia di Santa Fina di San Gimignano a c. di Fausto Berti, catalogo mostra
Le Maioliche di Doccia 1740- 1780 a c. di Gino Turchi, catalogo della mostra
La luce del Mondo. Maioliche mediterranee nelle terre dell’Imperatore a c. di Marta Caroscio e Fausto Berti, catalogo mostra
Verso Oriente e ritorno a c. di Marilena Pasquali, catalogo mostra
Il Museo della ceramica di Montelupo. Storia, tecnologia, collezioni, di Fausto Berti
Storia della Ceramica di Montelupo in 5 voll., di Fausto Berti

Mostre:

1994 La Farmacia di Santa Maria Novella
1995 Le Ceramiche della Farmacia di San Marco
1996 Le Ceramiche della Farmacia di Santa Fina di San Gimignano
2002 Capolavori della maiolica rinascimentale. Montelupo “fabbrica” di Firenze (1400-1630)
2004 Vincenzo Funghini: alle origini del collezionismo ceramico in Toscana
2006 NovecentoaNOVECENTOGRADI. Ricerca espressiva e forme della ceramica italiana nel Novecento storico
2007 Buongiorno Maestro – Omaggio ad Aldo Londi
2007 La maiolica di Doccia 1740-1780
2010 La farmacia storica fiorentina. I “fornimenti” in maiolica di Montelupo (secc. XV-XVIII)
2012 Verso Oriente e ritorno
2013 La luce del Mondo. Maioliche mediterranee nelle terre dell’Imperatore

Cantieri d’Arte:

Lo 2.0 vol 1 di Alfredo Gioventù e Khaled Ben Slimane
Lo 2.0 vol 2 di Silvia Imperiale con Salvatore Troiano e Robert Carzedda
Lo 2.0 vol 3 Officina d’Arte di Eugenio Taccini