Didattica

Tutte le attività didattiche e laboratori per adulti e bambini

Non solo collezioni da conoscere e ammirare: il Museo della Ceramica di Montelupo offre anche una serie di laboratori per adulti e bambini, pensati anche per gruppi e famiglie.

Laboratori per adulti e bambini

MANIPOLAZIONE DELL’ARGILLA

Il laboratorio permette ai visitatori di sperimentare con le proprie mani, sotto la guida di personale esperto, le tecniche base per la realizzazione di varie forme tipiche della ceramica di Montelupo. L’attività di manipolazione è preceduta da una visita guidata alle sezioni espositive del Museo, con breve storia della maiolica di Montelupo e della tecnologia ceramica.

IL MAESTRO DECORATORE

Il laboratorio si propone di approfondire le caratteristiche e lo sviluppo degli elementi decorativi che si susseguono nelle sale del Museo. I visitatori, come fossero apprendisti di bottega, dipingeranno un oggetto ceramico ispirandosi a generi decorativi locali, integrandoli con la propria fantasia.

I SEGRETI DEI MAESTRI TORNIANTI, UN’ARTE ANTICA CHE SI TRAMANDA DA SECOLI

Il laboratorio inizia con una dimostrazione di un maestro torniante che foggia degli oggetti utilizzando un vecchio tornio in legno. I partecipanti hanno poi la possibilità di modellare un oggetto al tornio elettrico con il supporto e la supervisione del maestro.

Guardare al passato per capire il futuro: le attività per bambini al Museo della Ceramica, per avvicinare i più piccoli all’arte e alla tradizione.

Attività didattiche per bambini

Nel corso degli anni, il Museo di Montelupo non ha soltanto conservato il patrimonio di tecniche e saperi legati alla maiolica artistica, ma è diventato un luogo di scambio e lavoro culturale: in questo processo sono state fondamentali le attività pensate per bambini e scuole.

DOMENICA AL MUSEO DELLA CERAMICA

La prima e la terza domenica del mese il Museo propone attività per i bambini: laboratori creativi, giochi, racconti e molto altro per vivere il museo come luogo di incontro in cui divertirsi e stimolare la propria creatività.

I PERCORSI

L’arte della ceramica contiene una contraddizione: è una delle pratiche più antiche, eppure ha saputo attraversare generazioni senza estinguersi. In quest’ottica, tutte le attività del Museo della Ceramica pensate per i bambini non possono prescindere da una visita guidata – a misura di bambino – alle varie collezioni. I più piccoli potranno scoprire i cambiamenti nei colori e nei decori e, di tanto in tanto, mettersi alla prova nel riconoscere i dettagli di alcuni pezzi o cercare di riprodurli.
Il percorso “Maestri della ceramica”, invece, coniuga la visita al Museo con l’opportunità di vedere all’opera un maestro torniante e/o un maestro decoratore. Si tratta, in entrambi i casi, di un’esperienza affascinante.
Completano le attività per bambini il percorso chiamato “Segreti d’arte”, che unisce la visita al Museo con quella a una manifattura moderna, e i “Segreti di un borgo medievale”, un itinerario nel verde che inizia nel centro storico di Montelupo e, proseguendo verso la Prioria di San Lorenzo, termina al Museo.

CACCIA AL TESORO

Per imparare in maniera divertente l’evoluzione dei decori e delle forme della ceramica di Montelupo, i ragazzi sono coinvolti in una insolita caccia al tesoro. L’attività si svolge fra le vetrine del Museo della Ceramica e i partecipanti sono invitati a scoprire indizi nascosti in stemmi familiari, animali mitologici, curiosi ritratti, date e sigle.

MANIPOLAZIONE DELL’ARGILLA

Il laboratorio ripercorre lo sviluppo delle tecniche di lavorazione dell’argilla, dalla preistoria all’età moderna.

COMPLEANNO AL MUSEO

Festeggia il compleanno nelle sale del museo e scegli una delle nostre attività. Caccia al tesoro o manipolazione dell’argilla, per un compleanno unico ed alternativo, il divertimento è assicurato!

Vuoi concordare un’attività per bambini o portare una classe in visita?
Contattaci!

Le attività didattiche per scoprire il patrimonio del Museo della Ceramica, i segreti dei maestri ceramisti e le grandi tradizioni di un borgo medievale.

Attività didattiche per adulti

LA CERAMICA DI MONTELUPO: STORIA E SVILUPPO DELLA MAIOLICA NEL MEDIOEVO E NEL RINASCIMENTO

Il punto di partenza per conoscere al meglio le collezioni esposte nel Museo della Ceramica è certamente il percorso guidato nella produzione di maiolica montelupina dalla metà del XIII fino al XVIII secolo. Durante la visita è possibile ammirare e comprendere l’evoluzione delle forme e dei colori, il trattamento dei materiali e lo sviluppo dei decori. Particolare attenzione è dedicata all’epoca rinascimentale, quando Montelupo divenne “fabbrica” di Firenze e uno dei maggiori centri di produzione di maiolica di tutta Europa.

MAESTRI DELLA CERAMICA

Le attività didattiche del Museo permettono di scoprire un’arte antica, tramandata da secoli: quella del tornio. Dopo la visita alle collezioni musealizzate, è possibile assistere alla dimostrazione di un maestro torniante che crea per i visitatori alcuni oggetti, grazie appunto al tornio in legno e a tecniche di lavorazione pre-industriali. Insieme a questa esperienza, o in alternativa, il Museo di Montelupo offre la possibilità di conoscere un maestro decoratore che dipinge dei manufatti in ceramica ispirandosi ai motivi tradizionali della maiolica montelupina.

SEGRETI D’ARTE

Un ulteriore percorso è incentrato sul rapporto fra produzione contemporanea e tradizione. L’attività prevede una visita alle collezioni del Museo, abbinata ad un percorso in una delle aziende del territorio, dove è possibile soffermarsi sulle differenze tecniche stilistiche e organizzative che intercorrono fra produzione contemporanea e patrimonio di abilità dei secoli scorsi.

I SEGRETI DI UN BORGO MEDIEVALE

Una proposta che più di ogni altra permette di guardare alla storia nel senso più ampio del termine. Il percorso inizia nel centro storico di Montelupo, borgo medievale fondato nel 1203, e prosegue in direzione della Prioria di San Lorenzo, per concludersi con la visita alle produzioni del Museo della Ceramica, proseguendo idealmente il viaggio nella storia e nell’arte attraverso la maiolica montelupina dei secoli XIII-XVIII, con particolare attenzione al periodo rinascimentale.